Alfabeto fotografico personale. Indisciplina

Palermo, 2016

Palermo, 2016

                                                                                                                                                                                         

– Che cosa fai quando fotografi?

– Connessioni

– Cosa significa esattamente?

– Cerco nessi. Legami. Tra le cose e con le cose. Tra un ombra e il vento, tra un gesto e un odore, tra una strada e i muggiti delle stalle …

– E poi?

– E poi cerco di riunire nell’immagine ciò che è separato o nascosto. Cerco la gioia nei luoghi tristi o la bellezza là dove non la supponi.

– Ma che tipo di sguardo è questo?

– Uno sguardo indisciplinato.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Alfabeto fotografico personale. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Alfabeto fotografico personale. Indisciplina

  1. Alberto Verdoia ha detto:

    molto bello, complimenti… condivido e seguo… 🙂

  2. egidio ha detto:

    io mangerei a pranzo e cena tutte le sue visioni più quelle scritte che quelle fotografate, mi rammarico di non sapere entrare nel mio pozzo interiore e tirare fuori quanto di bello trovo in me, ma che riconosco nella sua scrittura quello stupore che mi accompagna da sempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...