Archivio delle fotografie perdute. La rosa

Una volta, da bambino, ho visto mio padre donare una rosa a mia madre. Rossa. E mentre lo faceva lui si è voltato verso di me, sorridendo, e mi ha strizzato l’occhio.

Chissà dove se ne sono andate quella rosa, quella strizzatina d’occhio. Chissà dove se ne è andato mio padre …

Questa foto non è mai esistita, ero piccolo. Ma se anche esistesse, sarebbe intrisa non di luce, ma di malinconia e struggimento.

Perché, certe volte, la fotografia e la vita hanno questo in comune: il rimpianto. Per ciò che ci è passato accanto anche solo per un attimo.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in L'archivio delle fotografie perdute. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Archivio delle fotografie perdute. La rosa

  1. Roberto Besana ha detto:

    Io non leggo la situazione come un rimpianto. Ne ho rimpianto se non sono riuscito a viverla, a sentirla mia, ma nell’istante che citi la forza del momento ti è rimasta fissata indelebile nella memoria e nell’anima e mai la perderai, non ne avrai rimpianto ma gioia nel riviverla. Si gioia perché la tristezza che sentì è solo una gioia meno intensa perchè comunque il ricordo è positivo e piacevole. Sono gli altri ricordi che affiorano nello stesso istante che nel caso possono creare sensazioni diverse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...