Lezione breve di fotografia passionale in tre paragrafi e due versi

Fotografia sensuale perché dei sensi. E dell’istinto. Perché dovremmo lasciare che anche lui, l’istinto, guidi le nostre immagini

Spesso canta il lupo nel mio sangue

a cavallo di uno sguardo che non si pone domande. Uno sguardo primitivo, senza pensieri, che fa tacere le parole

e allora l’anima mia si apre

a cavallo di un urlo che si avventa sulle cose e sulla vita, come in cerca di un abbraccio desiderato. Senza paura, di errori e regole. E poi [clic], abbandonarsi. Con piacere.

(I versi citati provengono da Notizie dall’esilio di Mariella Mehr, poetessa zingara di ceppo Jenische)

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...