Diario d’estate. Ghe rivarem a baita?

La tomba di Mario Rigoni Stern nel cimitero di Asiago

La tomba di Mario Rigoni Stern nel cimitero di Asiago

Una volta, d’inverno, sono andato a cercare la tomba del “Sergente”, di Mario Rigoni Stern. Al cimitero di Asiago.

Ma c’è solo un croce da vedere

mi dice l’impiegata del Comune. Come per scusarsi. Non so cosa s’immaginava che io stessi cercando. In realtà, il mio, era solo un pellegrinaggio privato, che inseguiva altre parole

Sergentmagiù ghe rivarem a baita?

La tomba del “Sergente” è immersa nella neve, con un grande girasole giallo che brilla nell’inverno

Sergentmagiù ghe rivarem a baita?

Ha solo una semplice croce di legno (come quella dei soldati caduti), con il tetto a capanna (come i crocefissi che si incontrano sulle montagne o lungo i sentieri). E poi il silenzio.

Sergentmagiù ghe rivarem a baita?

Una baita fatta di silenzio. Mi guardo intorno e mi rendo conto che, mentre le tombe dei cimiteri marini sono rivolte verso il mare, qui, ad Asiago, le tombe guardano a valle.

Le tombe guardano a valle, Cimitero di Asiago

Le tombe guardano a valle, Cimitero di Asiago

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Monologhi e discorsi. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Diario d’estate. Ghe rivarem a baita?

  1. Roberto ha detto:

    Si la rivedremo, nei boschi di abeti e larici, nelle rocce delle vette, nel cielo profondo di blu, nel canto dei cedroni, nel pulsare del vento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...