Diario d’estate. Il colore che non c’è

E pensare che l’indaco, colore dal nome bellissimo, non è mai esistito. L’ha inventato Newton, scopritore della rifrazione dello spettro.  Rosso, arancio, giallo, verde, blu, violetto: sei.

Ne serviva un altro, il settimo. Perché sette era il numero chiave dell’armonia del cosmo. Come le note musicali. Così, Newton, lo ha “visto”, tra il blu e il violetto. Una specie di “la”. La nota del diapason, che accorda tutti gli strumenti.

Indaco, colore dal nome che è un incanto. Colore dell’invenzione. Esso stesso creazione fantastica. E sono quasi sicuro che nel registro che censisce le invenzioni della fantasia degli uomini, i nomi – per esempio – di Macondo, dell’Unicorno, di Orlando, del Sarchiapone, di Dulcinea e Don Chisciotte, sono scritti con inchiostro di questo colore che non c’è.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Monologhi e discorsi. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Diario d’estate. Il colore che non c’è

  1. Roberto ha detto:

    Come non c’è l’indaco? Ma quando mi capita di percepire quello scuro, l’intenso, il velato, l’oltremare, il cangiante, il floreale e quanto altro cerco di trovare con la mente sono colori che non esistono , è come potrò chiamarli d’ora in poi ?
    Non costringermi :-((((

  2. gialloesse ha detto:

    E’ una poesia davvero notevole, apprezzo e imparo.

  3. Qualcosa c’è, qualcosa non c’è…bello quello che c’è, bello quello che non c’è, a volte vince…
    robert

  4. Pingback: alcuni aneddoti dal futuro degli altri | 17.07.15 | alcuni aneddoti dal mio futuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...