Oltre alle immagini (fotografie sonore)

Oltre alle immagini io raccolgo parole: squarci di conversazioni, piccoli tuoni, borbottii, giuramenti, cose atroci o irrilevanti. O chissà quali altri misteri intessuti nella banalità apparente di un A presto.

Raccolgo immagini e parole, anche se poi le parole si perdono. Ma sono sempre lì, anche nella loro assenza. Fotografie sonore inudibili.

Lei: sulla quarantina, obesa e sciupata. Volto pallido e preoccupato, incorniciato da capelli scuri, non curati. Pelle grassa e occhi profondi segnati da stanchezza, forse da malinconia [clic]

Lui: bambino di nove o dieci anni. Mulatto grassottello dai capelli corti e ricci. Indossa con allegria un paio di occhiali rossi, lo stesso colore della felpa [clic]

Lui (legge ad alta voce, appoggiato su un gomito): “Quella cinese è una delle più antiche civiltà …”

Lei (alzandosi rumorosamente dal tavolo): “Bisogna sempre leggere cinque volte per capire bene. Io esco a fumare.”

[punto]

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Fotografia verbale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...