Una certa idea

Una certa idea su come funzionano alcune faccende della memoria me la sono fatta. Per carità, niente di scientifico o sofisticato. Però, per quanto strampalata, questa idea mi aiuta a render conto del perché di alcune cose.

Per esempio, spiegherebbe perché mi capita di sentire, nel bel mezzo di un vicolo del centro, in mezzo a pietre e mattoni, il profumo di erba tagliata o di sentire la voce, tra la folla, di qualcuno che da tempo non c’è più. Ma, soprattutto, perché quando guardo, che so, un lungomare, io non vedo quel lungomare lì, ma quello che percorrevo da bambino per andare ai Bagni Piero.

Le cose, secondo me, non finiscono quando accadono, non si esauriscono, lì, ma lasciano delle scie. Scie di profumo o sonore. O scie luminose. Come le stelle, la cui eco luminosa noi continuiamo a vedere anche dopo la loro sparizione. E tutte queste scie iniziano a vagare, nell’aria, e girano nel tempo e per i luoghi che attraversano. Come una corrente. Fino a quando qualcuno non le incontra di nuovo e loro, le scie della memoria, si riaccendono, per rivivere in un altro Quando, in un altro Dove.

Ecco: mi capita questo, a volte, quando me ne sto lì a inquadrare qualche cosa. Mi sembra di essere davanti a un fiume in piena, che scorre portando con la corrente migliaia e migliaia di scie, fino a quando una di queste [clic] non si accende, come una stella, davanti al mio sguardo.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Monologhi e discorsi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...