Il ciak sotto quel clic

In fotografia le immagini efficaci sono delle vere e proprie inquadrature nodali, per usare la terminologia di Ejzenštejn (Lezioni di regia). Cioè: snodi importanti che raccolgono e contengono informazioni, allusioni, suggerimenti, percorsi o semplici tracce/segnali di senso. Come se la foto fosse parte di un invisibile lavoro di montaggio che coinvolge immagine, corpo, sensi, memoria, sapere, intenzioni, inconscio, casualità. Ho l’impressione, insomma, che sotto ogni [clic] si nasconda molto spesso anche un inconsapevole [ciak, si gira!]

(continua, si, questo ragionamento continuerà)

 

 

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Monologhi e discorsi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...