Del leggere fotografie. Il Fuori Campo

© Henri Cartier Bresson

© Henri Cartier Bresson

Ma si, dai, oggi in Valigia metto questa cosa strampalata, questo pensiero notturno che è rimasto appeso in uno di miei risvegli. L’idea di partenza è molto semplice: tutto ciò che contiene ogni (grande) fotografia è essenziale. Però, in ogni (grande) fotografia c’è anche un altro elemento fondamentale, di cui non si parla quasi mai: le cose che non ci sono, quelle lasciate al di là della cornice. Le cose fuori campo.

Così ho pensato che si potrebbe scrivere una storia della fotografia parallela che racconta ciò che è rimasto fuori dall’immagine. Una storia di ciò che la luce non ha raccolto, ma che concorre – anche con la sua assenza – a determinare il senso della fotografia. Cose inessenziali dal punto di vista visivo, ma importanti per il significato.

Il racconto di dove stanno andando le persone ritratte, cosa stanno guardando, cosa stanno ascoltando, dove sono immerse. O da dove fuggono. Il racconto delle allusioni, delle evocazioni fotografiche. Insomma, una storia della fotografia non dalla parte della luce, ma dalla parte dell’Ombra. E dell’immaginazione.

 

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...