Luce Ofelia

E così, ieri, è arrivata anche lei: la luce di Novembre. Quella vera, dell’autunno inoltrato. Senza ombre, senza calore. Luce che chiede solo di essere guardata in bianco e nero.

Luce dove il sole non ha più scampo e su tutto regna una patina color d’acciaio. Luce che inumidisce i campi e le strade e i passanti. Luce che inizia a rabbrividire. A poco a poco. Luce slavata, che sa di abbandono, come uno straccio liso dimenticato sul balcone.

Una luce in cui potrebbe capitare di vedere aggirarsi l’Ofelia di Amleto.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Officina. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Luce Ofelia

  1. E’ vero, novembre ha una luce speciale, una non luce direi. Tanto speciale che non riesco mai a fotografarla come vorrei…
    robert

  2. Cesare Nicola ha detto:

    Per una volta non sono del tutto d’accordo (mi vien da dire “finalmente” 🙂 ). Quella che descrivi è solo una delle luci di Novembre. Il sole di Novembre sa ancora far splendere i colori della campagna. Ieri pioveva ma un po’ di vento “puliva” la luce rendendo comunque i contorni delle cose netti e definiti. Anche oggi, la luce è pura, ancora pulita dal vento e dalle piogge. Una manna per fotografare, insomma. A colori!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...