Sotto la superficie

Pare, se ho capito bene, che le balene siano capaci di comunicare attraverso un ricco repertorio di canti e che siano anche in grado di inventarne di nuovi.

A questo punto come si fa a non desiderare di ascoltare, almeno una volta, l’epica vittoriosa cantata, sott’acqua, da Moby Dick, in risposta all’epica, quella della sconfitta, cantata in superficie, da Melville?

Chissà per quante altre cose esiste un’epica, un racconto o un’immagine sotterranei,  sconosciuti e speculari alle narrazioni e alle immagini cui siamo abituati qui, in superficie.

Come certe storie/immagini di chi è niente, di chi è solo pedina e che non trovano posto nelle narrazioni ufficiali. Le immagini raccolte da Miroslav Tichý, per esempio.

Miroslav Tichý

Miroslav Tichý

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Scansioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...