La manutenzione dello sguardo. Essere visti

«Poco dopo aver imparato a vedere, ci accorgiamo che possiamo essere a nostra volta visti.»  (John Berger)

Quando chiedo ai fotografi di fare questo esercizio, quasi sempre, mi guardano perplessi. All’inizio. Poi ci prendono gusto e qualcuno si diverte pure. Di cosa si tratta?

Chiedo ai fotografi di calarsi nell’attimo che hanno fotografato, uno qualsiasi, e di raccontarlo dal punto di vista del soggetto. In altre parole: chiedo al loro sguardo e alla loro mente di compiere un clamoroso controcampo e di vedere le cose dal punto di vista di un muro scrostato che cede sotto il peso dell’umidità. Dal punto di vista della colla di un cartellone pubblicitario che ruba l’intonaco a una facciata e ne scopre la nudità dei mattoni. Dal punto di vista dell’erba, che vibra per i primi calori che sciolgono l’inverno. Dal punto di vista di una radice in cerca di nutrimenti. Dal punto di vista di un pallone che rotola tra i piedi di un bambino. Dal punto di vista di un vecchio sospettoso che spia la strada in un pomeriggio afoso. Dal punto di vista di un mendicante, di un rifugiato, di una donna che prega, di un cane affamato, di un paesaggio scosso dal vento …

Chiedo ai fotografi di calarsi nei panni dei soggetti delle loro immagini, perché cambiando punto di vista lo sguardo arricchisce il proprio campo visivo e assume, credo, un respiro più profondo.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in La manutenzione dello sguardo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La manutenzione dello sguardo. Essere visti

  1. pierpmont ha detto:

    Come sempre considerazioni che spiazzano…..

  2. Luca ha detto:

    Forse, se qualche neurone specchio è sopravvissuto, antidoto a scatti senza rispetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...