Altri ritrovamenti. Io sono il colore di una foglia

Andalusia

Andalusia

Avevo già scritto, a Pasqua, che preparare un trasloco è un po’ come sfogliare un album di fotografie o un lavoro di archeologia su sé stessi https://lavaligiadivangogh.wordpress.com/2014/04/20/fuori-tema-pasquale-pero/

Ieri, un altro ritrovamento: gli appunti di quelli che chiamo esercizi di mimesi, esercizi in cui mi sforzo di adottare un punto di vista diverso dal mio. Quello di una pianta, di un muro scrostato, di un cane, di un passante. Oppure, come in questo esempio, il punto di vista di una foglia e del suo colore:

«Io sono il colore di una foglia d’autunno: giallo brillante, preciso come un suono di campana. Sono un giallo che semina la propria eco colorata nell’aria dei mattini. Sono uno squillo lanciato contro le nebbie, che accende il grigiore. Sono un giallo che conserva tracce del verde di primavera. Con un po’ di rosso, impetuoso come un fiume. Un impasto che rende unica la mia foglia. Diversa. E ricca. E da questo mio colore guardo il mondo che si consuma. Come me.»

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Fuori tema. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...