Un assordante mutismo

Molte persone, quando non sono più in grado di sostenere una discussione, si mettono a gridare. In questo modo ottengono due risultati: (1) si fanno sentire, ma (2) non forniscono nuove informazioni o argomenti. Curioso, vero?

Ecco, a volte mi capita – sempre più spesso, ormai – di trovarmi di fronte a immagini che funzionano in quel modo. Immagini che non hanno niente da dire di interessante e per questo, per farsi sentire/vedere a tutti i costi, si mettono a gridare.

Gridano, ad esempio, con i colori, con un formato esagerato; gridano con la quantità o l’eccesso; gridano l’inutile e l’insignificante … E in tutte queste urla non c’è una, dico una, sola traccia di amore o di riconoscenza verso quella vita che pretendono di mettere in scena. Curioso, vero?

Definirei tutto questo Assordante mutismo delle grida in fotografia

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Monologhi e discorsi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un assordante mutismo

  1. Ali ha detto:

    più che curioso è ben triste ahimè!!! non c’è molta autocentratura nelle persone e lucidità nell’ esistenza …va da sè che purtroppo tutto questo non ascoltare e il non ascoltarsi si riflette nella fotografia e nel fare fotografia. Quindi gli scatti di cui tu parli non sono altro che lo specchio del disordine, dell’ esaltazione dell’ ego o semplicemente del “ricco di niente”. il valido c’è per fortuna, ma bisogna andare con calma. E con il lanternino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...