Una fotografia senza padroni

A volte penso che la fotografia non sia solo un dispositivo o un processo, ma un atteggiamento mentale. Un modo di guardare e osservare il mondo per raccogliere dettagli rilevanti, per farsi domande non ovvie. Uno stile di visione e di pensiero.

E penso anche che dovremmo attribuire pari dignità ad ogni gesto fotografico, in qualsiasi ambito venga praticato. Solo così, credo, possiamo (ri)disegnare un paesaggio della visione attendibile, non oscurato da espressioni fotografiche più note solo perché imposte grazie a una maggiore eco mediatica.

Definirei tutto questo Prime prove di manifesto per una fotografia senza padroni.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Questioni di perimetro. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Una fotografia senza padroni

  1. Cinzia ha detto:

    SEMPRE ANDARE CONTRO VENTO, SOLTANTO COSì E’ POSSIBILE ALZARSI IN VOLO.
    ANTICO PROVERBIO CINESE …. che cerco di attuare nel mio piccolo, prima o poi imparo a volare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...