Le cose da salvare. Un’idea dal teatro

Incipit. Un altro paesaggio (Salento, 2013)

Incipit. Un altro paesaggio (Salento, 2013)

Oggi, tra le cose da salvare, voglio mettere questa idea di Luca Ronconi: «il teatro è in sé una possibilità di […] trasformare in linguaggio un fatto, uno spazio, una memoria, un’ipotesi.»

La voglio salvare perché di questa idea è permeata anche la fotografia: si diffonde in essa, come una stanza permeata di odori. E ogni fotografo dovrebbe avere consapevolezza di non essere solo un annotatore di istanti, ma un tessitore di significati visuali.

Perché la fotografia, rendendo più visibile una fetta di realtà (inquadratura) e scartando il superfluo (selezione), trasforma in un atto di comunicazione tutto ciò che riesce a strappare al flusso impetuoso e incontrollato della vita. Anche il racconto più modesto; il paesaggio di pochi attimi scorto dal finestrino di un treno; un ricordo che rischia di sbiadire o un’idea, quella che magari non ha ancora trovato le parole per prendere forma.

Anche con l’iPhone, mi viene da dire.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in Le cose da salvare e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...