Come se tutto tutto fosse solo un paesaggio

No, oggi proprio non va. Mi affaccio sul vicolo, guardo il mondo e gli altri, ma tutto appare al mio sguardo come fosse solo un paesaggio. Un paesaggio, per di più, quasi invisibile.

Quando provo tutto questo, m’arrabbio con me stesso e mi vergogno. Perché non mi spiego come possono un po’ di stanchezza o una notte insonne o un dispiacere, come possono, dicevo, farmi dimenticare che anche gli altri sono un anima. Come dice Pessoa. E il primo a risentirne è proprio lo sguardo, che trasmette al cuore e alla mente un disagio senza quiete.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in La manutenzione dello sguardo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...