Una sensazione di vita

«Di giorno esse [le strade] traboccano di un movimento privo di senso; di notte traboccano dell’assenza di quel movimento privo di senso.»

[Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine, Milano, Feltrinelli 2013, p. 47]

C’ è una cosa che mi piace fare: guardare certi luoghi “dopo” che è successo qualcosa, “dopo” che quei luoghi hanno vissuto. Ad esempio: un mercato, una piazza, una festa. Non necessariamente di notte, come dice Pessoa. Semplicemente “dopo”.

Trovo che sia, almeno per me, un buon esercizio di manutenzione dello sguardo. Perché abitua a scorgere in ogni piccolo segno, nel più insignificante degli oggetti (anche il silenzio), tra le architetture vuote, le tracce o gli echi dell’ accaduto. Abitua, dicevo, a sentire con lo sguardo la sensazione di vita che è passata di lì. E quella vita ti tocca ricordarla o immaginarla. Un po’ come leggere un giallo partendo dal finale.

Definirei tutto questo Trame di vita avvolte in  flashback fotografici. Per chi le riconosce, ben inteso.

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in La manutenzione dello sguardo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...