Il training del fotografo

Mi rendo conto, ogni giorno di più, che i miei esercizi quotidiani di manutenzione dello sguardo o certe foto che faccio come “palestra visuale”, mi fanno sentire come un pianista che fa le scale.

O come un attore, che fa training tutti i giorni. Perché, come dice Eugenio Barba, “se non faccio training per un giorno, solo la mia coscienza lo sa; se non lo faccio per tre giorni, solo i miei compagni lo notano; se non lo faccio per una settimana, tutti gli spettatori lo vedono”.

E’ quasi superfluo dire che definisco tutto questo Necessità di un training quotidiano del fotografo. 

Annunci

Informazioni su lavaligiadivangogh

fotografo, critico, docente
Questa voce è stata pubblicata in La manutenzione dello sguardo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...